Come nascono i gioielli Clarissa
IMG_1229[1].JPG

Disegno-Progettazione

Tutto nasce da un'idea che prende forma con una bozza di disegno a mano libera. Seguendo queste linee guida viene realizzato il prototipo in oro e, se il risultato soddisfa l'idea di modello che volevamo sviluppare, si parte con la vera e propria produzione del gioiello finito.

 

IMG_2017_edited.jpg

Realizzazione modello in cera

Il prototipo in oro viene sezionato in varie parti; nel caso di un anello vi sarà il gambo, la testa, il fondello, ecc.. ognuna delle quali verrà utilizzata per creare uno stampo. All'interno dello stampo verrà iniettata della cera fusa per riprodurre lo stesso componente in più quantità. Le cere così ottenute andranno a comporre il cosiddetto albero di fusione. 

IMG_0683.JPG

Fusione

L'albero di fusione verrà,poi,inserito in un cilindro riempito di gesso; cilindro che verrà cotto in un forno ad una temperatura inferiore ai 800 C° al fine di far sciogliere la cera al suo interno creando un calco vuoto.

Adesso saremo pronti per fare la fusione, si prepara la lega di oro 18kt nel crogiolo una volta fusa la forza centrifuga la spingerà a forza nel calco del cilindro.

 

IMG_0692.JPG

Risultato della fusione

Ecco qua il risultato della fusione, l'alberino tutto in oro. Adesso si procederà a staccare tutti i vari pezzi, lucidarli ed assemblarli per ricomporre il gioiello desiderato 

IMG_0615[1].JPG

Finitura dell'orafo

I pezzi provenienti dal fonditore vengono  assemblati, saldati e lucidati da un orafo

 

IMG_0713.JPG

Incastonatura

Il gioiello viene poi passato all'incastonatore il quale si occuperà di fissare le pietre preziose 

 

IMG_1231[1].JPG

Rodiatura

Una volta pronto il gioiello esso viene rilucidato, lavato in una vasca ad ultrasuoni per eliminare le polveri della lavorazione e per finire viene rodiato